Le nostre Rubriche | Le ricette

Alimentazione e Salute

Cromoterapia
Qual è il tuo colore preferito? E soprattutto ti sei mai chiesto perché lo è? Scopri le innumerevoli proprietà dei colori

Superfood
Utilizza questa utile guida come una ricetta per il tuo benessere

I surgelati
Guida per conoscere, utilizzare ed apprezzare gli alimenti surgelati

Il vino
Impariamo a conservarlo, servirlo e degustarlo

Il TUO macellaio

Trucchi e consigli
Accorgimenti essenziali da seguire per avere carne tenera, succosa e bella da vedersi!

I tagli della carne
Elenco dettagliato dei tagli della carne appartenenti ad ogni categoria

Il tuo salumiere

Il formaggio
Rubrica del formaggio: dal produttore al consumatore, scopri tutti i segreti del formaggio

I salumi
Rubrica dei salumi: le diverse tipologie, come vengono preparati, alcune curiosità

Il tuo pescivendolo

Il pesce
Segui i consigli dei nostri pescivendoli per essere sicuro di fare sempre un’ottima figura con i tuoi familiari ed i tuoi ospiti

il tuo fruttivendolo

La frutta
Scopri le caratteristiche della nostra frutta

Gli ortaggi
Scopri le caratteristiche della nostra verdura

Ecologia e Ambiente

Ecologia ed ambiente
I nostri consigli per la vita di tutti i giorni. Perché anche i piccoli gesti possono aiutare il nostro pianeta

Il cerca ricette
Ti proponiamo una raccolta di ricette, di ricette italiane della tradizione e di ricette da tutto il mondo, per scoprire il patrimonio della grande cucina

Le ricette del nostro Chef
Gaetano Gagliano è un cuoco, scrittore e chef a domicilio. Raccolte qui trovi alcune delle sue più invitanti ricette, selezionate per te

I menu di Superfish
SuperFish ti consiglia tantissime ricette per cucinare il pesce in modo semplice e genuino

Piccoli consigli per una sana alimentazione

facebook  Twitter  Aggiungi ai preferiti  Segnala via e-mail  Stampa questa pagina

Piccoli consigli per una sana alimentazione

L’alimentazione quotidiana fornisce al nostro corpo carboidrati, proteine, grassi, acqua, vitamine e minerali e tante altre sostanze indispensabili per proteggere la nostra salute.

Purtroppo, o per fortuna, non esiste un alimento che possa fornirci tutti i nutrienti e per ovviare a possibili squilibri nutrizionali è necessario variare la nostra dieta. 

Mangiamo così differenti tipi di frutta e verdura, variando le specie di carni e pesci e variando anche i metodi di cottura.

1. La piramide alimentare
2. Per saperne di più

La piramide alimentare

La piramide alimentare ci aiuta in questo arduo compito, classificando e suddividendo i diversi alimenti in cinque macrogruppi il cui posizionamento e la grandezza delle sue sezioni identificano i gruppi di alimenti in funzione della loro frequenza di consumo consigliata. Non dimentichiamo che alla base della piramide si trovano l’attività fisica, la convivialità a tavola, l’abitudine di bere acqua, almeno 8 bicchieri al giorno, e il consumo di prodotti locali su base stagionale.

I cinque macrogruppi sono:

1. Frutta e ortaggi: sono importanti fonti di fibra, vitamine, minerali e fitocomposti che svolgono un’azione protettiva. Contengono un’alta percentuale di acqua, poche calorie e pochi grassi. Si consiglia di consumarne almeno 5 porzioni al giorno, anche come spuntini fuori pasto al posto di merendine e snack.

2. Cereali, loro derivati e tuberi: i primi due apportano buone quantità di carboidrati, vitamine del complesso B e proteine di scarsa qualità; per ovviare facilmente a questa caratteristica “negativa” è opportuno combinare cereali e legumi in modo tale da ottenere una miscela proteica con caratteristiche simili a quelle delle proteine animali. Inoltre, è preferibile consumare cereali integrali perché sono più ricchi di fibra. Il tubero della patata è inserito con i cereali perché pur avendo un modesto contenuto di grassi, proteine e un elevato contenuto di potassio, è ricca di carboidrati e proprio per questo motivo non vanno consumate come contorno.

3. Carne, pesce, uova: forniscono proteine di elevata qualità, oligoelementi e vitamine del complesso B. È preferibile il consumo di carni magre e limitare l’assunzione di alimenti più grassi, come gli insaccati. Inoltre, sono inclusi in questo gruppo anche i legumi secchi poiché oltre a contenere elevate quantità di amido e fibra, forniscono anche i nutrienti essenziali caratteristici della carne, del pesce e delle uova.

4. Latte e derivati e condimenti: latte e derivati forniscono calcio facilmente assorbibile e utilizzabile, alcune vitamine e contengono proteine di ottima qualità. Sono da preferire gli alimenti con un basso contenuto in grassi come latte parzialmente scremato e formaggi magri. I condimenti sono una fonte concentrata di energia e comprendono sia i grassi di origine animale come il burro, sia quelli di origine vegetale come l'olio extravergine d’oliva. Hanno la funzione è di esaltare il sapore dei cibi, apportare gli acidi grassi essenziali e vitamine liposolubili. È preferibile il consumo di grassi di origine vegetale.

5. Dolci e bevande alcoliche: biscotti, prodotti di pasticceria, caramelle, bibite e tanti altri prodotti contengono zucchero che non viene digerito ma va direttamente nel flusso sanguigno ed è il miglior carburante per i muscoli e il cervello ma viene facilmente convertito in grasso. Vino e birra sono le uniche bevande alcoliche “concesse” e il loro consumo è limitato, 100 ml di vino o 330 ml di birra, ed è consigliato consumarli durante i pasti. Il vino contiene numerose sostanze antiossidanti ma il loro effetto protettivo è efficace solo se la dose di alcol è limitata, mentre la birra fornisce piccole quantità di fosforo, magnesio, vitamina B2 e B6 e niacina.
 

GRUPPO DI ALIMENTI ALIMENTI N. PORZIONI AL GIORNO PESO PORZIONE N. PORZIONI SETTIMANA
Latte e derivati Latte 2 125 g (1 bicchiere) 14
Yogurt 125 g (1 vasetto)
Formaggio fresco 0 o 1 100 g 4
Formaggio stagionato 50 g
Carne, pesce e uova Carne fresca 1 100 g cruda 5
Salumi 50 g 3
Pesce 0 o 1 150 g a crudo 2
Uova 0 o 1 50 g - 1 uovo 2
Legumi Legumi secchi 0 o 1 100 g a crudo 2
Legumi freschi 30 g a crudo
Cereali e tuberi Pane 3 o 4 50 g 16
Prodotti da forno
Pasta o Riso* 1 80 g a crudo80 g a crudo 8
Pasta fresca all'uovo* 120 g a crudo
Pasta fresca ripiena* 180 g a crudo
Patate 0 o 1 200 g a crudo 2
Ortaggi e frutta Insalata 5 o 6 50 g 14
Ortaggi cotti 250 g a crudo
Frutta o succo 150 g
Condimenti Olio 2 o 3 10 g 20
Burro 0 o 1 10 g 5
Margarina 10 g
Bevande alcoliche Vino 1 100 ml 7
Birra 330 ml
Dolci Zucchero 3 5 g 21
Miele

* in minestra la porzione è dimezzata

torna all'inizio
 


Per saperne di più

Sentiamo spesso, in televisione, sui giornali o sul web, dietologi e nutrizionisti che consigliano di mangiare più frutta, verdura, cereali e legumi, che sono alla base della piramide alimentare, e limitare il consumo di zuccheri e grassi che si trovano in cima alla piramide. Vediamo il perché.

CEREALI, LEGUMI, FRUTTA E VERDURA

Cereali, legumi, frutta e verdura forniscono al nostro organismo carboidrati, in particolare amido e fibra alimentare, vitamine, minerali e altre sostanze importanti per la salute. I cereali, se miscelati con i legumi, costituiscono una buona fonte di proteine. Frutta e verdura garantiscono un notevole apporto di vitamine e minerali, hanno pochi grassi, poche calorie e un potere saziante molto elevato. Inoltre, frutta, verdura e legumi grazie al contenuto di vitamine, minerali e altre sostanze svolgono anche un’importante funzione antiossidante perché contrastano l’azione dei radicali liberi.

Conosciamoli nel dettaglio:

- Amido è un carboidrato complesso, ciò significa che richiede un lavoro digestivo lungo e viene assorbito più lentamente dal nostro organismo. L’amido è presente soprattutto nei cereali, nei legumi secchi e nelle patate.

- Fibra alimentare è costituita da carboidrati complessi che non hanno nessun valore nutritivo ed è importante per la regolazione delle funzioni intestinali. Ci sono due tipi di fibra:

 a. Insolubile: contenuta soprattutto nei cereali integrali, nelle verdure, nella frutta secca e ha la funzione di ritardare lo svuotamento gastrico, facilitare il passaggio del bolo alimentare nell’intestino e l’evacuazione delle feci.

 b. Solubile: presente nei legumi e nella frutta fresca e ha la funzione di ridurre e rallentare l’assorbimento di alcuni nutrienti permettendo così di controllare il livello di glucosio e colesterolo nel sangue.

- Vitamine, minerali e antiossidanti li troviamo in particolare nei prodotti ortofrutticoli. Alcuni esempi:

a. Vitamina C – acido ascorbico: kiwi, pomodori e arance.

b. Provitamina A: carote, albicocche e ortaggi a foglia verde.

c. Calcio e ferro: ortaggi a foglia verde.

d. Potassio: patate e pomodori.

e. Antiossidanti: frutta secca, verdure a foglia verde.

ZUCCHERI

Gli zuccheri sono carboidrati semplici che conferiscono il sapore dolce che percepiamo quando mangiamo alcuni alimenti. Sono un’importante fonte energetica, vengono assunti con la dieta da frutta, latte, miele e spesso da bibite e succhi dolci. Un consumo elevato di zuccheri comporta un’alimentazione squilibrata, con eccessi sul profilo energetico che potrebbero facilitare l’insorgenza di obesità, diabete e malattie cardiovascolari, inoltre, sono spesso associati all’insorgenza di carie dentaria.

Lo zucchero si ricava dalla barbabietola o dalla canna da zucchero, il fruttosio e il glucosio sono presenti naturalmente nella frutta matura e nel miele, il lattosio è lo zucchero presente nel latte e il maltosio è nei cereali. L’assunzione di zuccheri semplici provoca l’innalzamento della concentrazione di glucosio nel sangue, la glicemia, seguito da un veloce calo di zuccheri che causa capogiri, senso di stanchezza e senso di fame. Ciò non accade se gli zuccheri semplici vengono assunti insieme a quelli complessi, perchè in questo modo gli zuccheri vengono assimilati più lentamente e il livello di glucosio nel sangue rimane più costante.

Non tutti gli alimenti dolci sono uguali. Alcuni, come i prodotti da forno, contengono sia carboidrati semplici che complessi, e seppur sempre senza esagerare sono da preferire a quelli costituiti prevalentemente da saccarosio e/o grassi come caramelle e barrette di cioccolata.

È bene ricordare che il consumo di dolcificanti non permette da solo di ridurre il peso corporeo se non si diminuisce la quantità totale di calorie introdotte con la dieta e se non si aumenta l’attività fisica. Inoltre è sempre consigliato controllare le etichette dei prodotti alimentari per valutarne la presenza e le eventuali controindicazioni poiché potrebbero avere delle limitazioni d’uso.

GRASSI

I grassi hanno funzione energetica, aiutano l’assorbimento di alcune vitamine e antiossidanti e hanno un ruolo importante nella vita delle cellule e nella “costruzione” di molecole vitali. Rispetto a proteine e carboidrati forniscono più del doppio dell’energia che è immagazzinata nel tessuto adiposo ed è disponibile per l’utilizzo quando è necessaria.

I grassi in base alla composizione hanno effetti diversi sulla nostra salute:

- Grassi saturi: sono tipici dei prodotti di origine animale, escluso il pesce, e tendono a depositarsi sulle pareti delle arterie causando l’innalzamento colesterolo cattivo (LDL).

- Grassi insaturi: si differenziano in polinsaturi e monoinsaturi, si trovano negli oli vegetali, nel pesce, nella frutta secca e nelle olive. La loro assunzione ha effetti positivi perché sono efficaci nel diminuire il livello di colesterolo cattivo (LDL) e  innalzano il livello di colesterolo buono (HDL). Anche se hanno effetti positivi è meglio non abusarne.

- Grassi idrogenati o trans: si trovano soprattutto nei prodotti confezionati, come merendine e snack, le industrie alimentari li preferiscono perché vengono modificati in laboratorio, sono più stabili e permettono una conservazione più lunga dei prodotti. La loro assunzione causa però un aumento del livello di colesterolo cattivo (LDL) e una diminuzione del colesterolo buono(HDL).

RICORDA SEMPRE DI:

- Consumare almeno 5 porzioni di ortaggi e frutta fresca al giorno.

- Aumentare il consumo di legumi insaporendoli con aromi e spezie.

- Preferire pasta, riso e altri cereali ottenuti con farine integrali ed evitare di aggiungere troppi condimenti grassi.

- Limitare il consumo di alimenti e bevande dolci.

- Preferire i prodotti da forno come ad esempio biscotti e torte non farcite, che contengono  anche carboidrati complessi.

- Limitare la quantità di prodotti dolci da spalmare, come marmellate, confetture, miele e creme.

- Leggere sempre l’etichetta dei prodotti alimentari, in particolare quelli che contengono dolcificanti artificiali.

- Moderare la quantità di oli e grassi utilizzati per condire e cucinare, e preferire quelli di origine vegetale e a crudo.

- Mangiare almeno due o tre volta a settimana il pesce.

- Preferire le carni magre ed eliminare il grasso visibile.

- Preferire il latte scremato o parzialmente scremato e i formaggi magri perché sono meno ricchi di grassi.

torna all'inizio
 

Azienda     |     Promozioni     |     Servizi     |     Fidelity     |     Rubriche     |     Punti Vendita     |     Area Riservata     |     Cookie Policy
Nuova Distribuzione SpA - Via Centro Industriale Europeo 33/35 - Turate (CO) - P.IVA 02366780969
Sede legale: VIA GRAMSCI N. 10 MONZA MB - Cap. Soc. Euro 2.600.000,00 i.v. - Iscritta al R.E.A. di MONZA E BRIANZA al n. 1439537


Sviluppo siti internet Como Agenzia Grafica Como
Orodietologia: nutrizione cellulare specifica attrezzatura e attrezzi per dentisti impianti industria alimentare e dolciaria Iperdý e Superdý Poltrona Sacco playspace Termoformatrici e blisteratrici

Utilizzando il sito, accetti che questo possa impostare cookie per consentire una migliore navigazione

Ok
accetto

Privacy
policy