Le nostre Rubriche | Le ricette

Ecologia ed ambiente
I nostri consigli per la vita di tutti i giorni. Perché anche i piccoli gesti possono aiutare il nostro pianeta
 
La spesa sostenibile
Fare una spesa sostenibile per l’ambiente, per la salute e per il portafoglio è possibile:

- Prodotti biologici
- Prodotti ecologici
- Prodotti vicino a te
- Riciclati e riciclabili
- Imballaggi ridotti
- Alimentazione ecologica e più naturale
 
La raccolta differenziata
Scopriamo perchè differenziare i rifiuti è molto importante e quali vantaggi se ne possono trarre

- Come si differenziano i rifiuti
 

Il nostro impegno ambientale

Diario degli eventi
Siamo sempre attivi con iniziative ed eventi che promuovano i temi ambientali e sociali
 
Il nostro impegno
Nei nostri supemercati ci impegniamo ogni giorno per rispettare l'ambiente

La raccolta differenziata

facebook  Twitter  Aggiungi ai preferiti  Segnala via e-mail  Stampa questa pagina

La raccolta differenziata

La raccolta differenziata è ormai attiva in quasi tutti i comuni d’Italia ma a cosa serve?

Gli ultimi anni sono stati definiti l’era dell’“usa e getta” perché c’era la tendenza di buttare le confezioni o contenitori di carta, cartone, plastica, vetro e alluminio insieme ai residui di cibo. I residui di cibo costituiscono la frazione organica e si biodegradano in breve tempo, mentre tutti gli altri hanno tempi di degradazione molto più lunghi. L’aumento indiscriminato della quantità di rifiuti nelle discariche ha portato alla ricerca di nuove possibilità di smaltimento tra cui il riciclaggio, il compostaggio della frazione organica e la termovalorizzazione. Lo scopo della raccolta differenziata è il riutilizzo dei prodotti di scarto delle nostre case per la produrne nuovi ottenendo vantaggi sia economici che ecologici. I vantaggi derivati dal riciclaggio sono la diminuzione della quantità di energia e di materie prime necessarie per la produzione e la diminuzione dei rifiuti da smaltire.

Il vetro è il materiale riciclabile per eccellenza, infatti, può essere riutilizzato al 100% senza limiti di rigenerazione e la qualità del vetro riciclato è sempre la stessa. Anche la carta riciclata garantisce un’alta qualità, infatti, ormai la carta tradizionale e quella riciclata sono equivalenti e non devono essere abbattuti alberi perché la cellulosa è già estratta, c'è un notevole risparmio di energia e acqua e si riducono le emissioni di CO2 nell’atmosfera di circa il 50%. Il riciclaggio della plastica è più complesso poiché esistono numerosi tipi di materie plastiche. La plastica più facile da riciclare è il PET, quella delle bottiglie di plastica dell’acqua e bibite. Le scaglie di PET sono lavorate, trasformate e possono essere utilizzate per la realizzazione di maglioni e le tute in pile, per rivestire gli interni delle auto o per le imbottiture dei sedili.

Purtroppo, la sola raccolta differenziata non basta a risolvere il problema dei rifiuti e ognuno di noi dovrebbe porre maggiore attenzione cercando di produrre una minor quantità di rifiuti o recuperando quello che non ci serve più e, con un po’ di fantasia, creare nuovi oggetti.

Riportiamo le 10 regole d’oro stilate dal CONAI, il Consorzio nazionale imballaggi, per fare una raccolta differenziata di qualità:

1. Separa correttamente gli imballaggi in base al materiale di cui sono fatti e mettili nell’apposito contenitore per la raccolta differenziata.

2. Riduci il volume degli imballaggi. Schiaccia lattine e bottiglie di plastica richiudendole poi con il tappo. Comprimi carta e cartone.

3. Dividi, quando è possibile, gli imballaggi composti da più materiali, ad esempio i contenitori di plastica delle merendine dalla vaschetta di cartone oppure i barattoli di vetro dal tappo di metallo.

4. Togli gli scarti e i residui di cibo dagli imballaggi prima di metterli nei contenitori per la raccolta differenziata.

5. Sappi che la carta sporca (di cibo come i cartoni della pizza, di terra, di sostanze velenose come solventi o vernici), i fazzoletti usati e gli scontrini non vanno nel contenitore della carta.

6. Fai attenzione a non mettere nel contenitore del vetro oggetti in ceramica, porcellana, specchi e lampadine.

7. Riconosci e conferisci correttamente gli imballaggi in alluminio. Oltre alle più note lattine per bevande, separa anche vaschette e scatolette per il cibo, tubetti, bombolette spray e il foglio sottile per alimenti.

8. Riconosci e conferisci correttamente gli imballaggi in acciaio, solitamente riportano le sigle FE o ACC. Le trovi su barattoli per conserve, scatolette del tonno, lattine e bombolette, fustini e secchielli, tappi corona e chiusure di vario tipo per bottiglie e vasetti.

9. Introduci nel contenitore per la raccolta differenziata della plastica tutte le tipologie di imballaggi. Fai attenzione a non introdurre altri oggetti, anche se di plastica, come giocattoli, vasi, piccoli elettrodomestici, articoli di cancelleria e da ufficio.

10. Ricorda che se hai imballaggi in legno li puoi portare alle isole ecologiche comunali attrezzate. Cassette per la frutta e per il vino, piccole cassette per i formaggi, sono tutti imballaggi che possono essere riciclati.

(Fonte: CONAI, Consorzio Nazionale imballaggi http://www.raccolta10piu.it/decalogo.html)

Azienda     |     Promozioni     |     Servizi     |     Fidelity     |     Rubriche     |     Punti Vendita     |     Area Riservata     |     Cookie Policy
Nuova Distribuzione SpA - Via Centro Industriale Europeo 33/35 - Turate (CO) - P.IVA 02366780969
Sede legale: VIA GRAMSCI N. 10 MONZA MB - Cap. Soc. Euro 2.600.000,00 i.v. - Iscritta al R.E.A. di MONZA E BRIANZA al n. 1439537


Sviluppo siti internet Como Agenzia Grafica Como
Orodietologia: nutrizione cellulare specifica attrezzatura e attrezzi per dentisti impianti industria alimentare e dolciaria Iperdý e Superdý Poltrona Sacco playspace Termoformatrici e blisteratrici

Utilizzando il sito, accetti che questo possa impostare cookie per consentire una migliore navigazione

Ok
accetto

Privacy
policy