Le nostre Rubriche | Le ricette

Ecologia ed ambiente
I nostri consigli per la vita di tutti i giorni. Perché anche i piccoli gesti possono aiutare il nostro pianeta
 
La spesa sostenibile
Fare una spesa sostenibile per l’ambiente, per la salute e per il portafoglio è possibile:

- Prodotti biologici
- Prodotti ecologici
- Prodotti vicino a te
- Riciclati e riciclabili
- Imballaggi ridotti
- Alimentazione ecologica e più naturale
 
La raccolta differenziata
Scopriamo perchè differenziare i rifiuti è molto importante e quali vantaggi se ne possono trarre

- Come si differenziano i rifiuti
 

Il nostro impegno ambientale

Diario degli eventi
Siamo sempre attivi con iniziative ed eventi che promuovano i temi ambientali e sociali
 
Il nostro impegno
Nei nostri supemercati ci impegniamo ogni giorno per rispettare l'ambiente

Come fare la raccolta differenziata

facebook  Twitter  Aggiungi ai preferiti  Segnala via e-mail  Stampa questa pagina

Come fare la raccolta differenziata

È molto importante imparare a differenziare i rifiuti.
Lo scopo della raccolta differenziata è il riutilizzo dei prodotti di scarto delle nostre case per la produrne nuovi ottenendo vantaggi sia economici che ecologici.

1. Carta, cartone, cartoncino
2. Plastica
3. Vetro
4. Alluminio
5. Secco non riciclabile
6. Rifiuti domestici pericolosi
7. Rifiuti ingombranti

1. Carta, cartone e cartoncino

Prima di buttare la carta, il cartone o il cartoncino ricordati sempre di togliere punti metallici, nastri adesivi, cellophane e le “finestre” di plastica come quelle delle buste da lettera e di appiattire le scatole e comprimere gli scatoloni per facilitare il lavoro degli operatori della raccolta.

Cosa METTERE
- Giornali, riviste, fumetti, depliant pubblicitari, sacchetti per gli alimenti, per il pane, per la frutta, sacchetti di carta con maniglie e fogli di carta di ogni tipo e dimensione.
- Imballaggi in cartone ondulato, come quelli di apparecchi televisivi o elettrodomestici, contenitori per frutta e verdura.
- Tutte le confezioni e gli imballaggi in cartoncino come cartoni della pasta, del riso, dei cereali, tutte le fascette che avvolgono yogurt e succhi di frutta, le scatole delle scarpe, scatole dei detersivi, dei medicinali etc.
- Verifica su www.tiriciclo.it se nel tuo comune è attiva la raccolta del Tetrapak, il materiale con cui sono fatti i contenitori di latte, succhi di frutta, vino, panna etc. Se è attiva dopo averli sciacquati e appiattiti puoi metterli nel bidone della carta.

Cosa NON METTERE
- Imballaggi con residui di cibo o terra perché generano cattivi odori, problemi igienici e contaminano la carta riciclabile.
- Fazzoletti e tovaglioli di carta usati.
- Scontrini e ricevute delle carte di credito perché sono fatti con carte termiche i cui componenti reagiscono al calore, creando problemi di riciclo.
- Carta da forno e carta oleata per esempio quella che contiene focacce, affettati e formaggi.
- Carta sporca di sostanze velenose, come vernici o solventi.
- Carta che è stata esposta all’acqua perché le sue fibre potrebbero essere state danneggiate.

torna all'inizio
 


2. Plastica

Cosa METTERE
- Bottiglie di acqua, bibite, olio, succhi di frutta e latte.
- Flaconi di detergenti per la casa e per la persona, detersivi e cosmetici.
- Imballaggi delle confezioni di carta igienica e asciugatutto da cucina e quelli utilizzati per raggruppare le bottiglie di acqua e bibite.
- Contenitori vari per alimenti per animali.
- Coperchi di plastica.
- Blister e contenitori rigidi e formati a sagoma come gusci delle pile, degli articoli di cancelleria e per il “fai da te” etc.
- Vaschette e confezioni in plastica trasparente per alimenti freschi come affettati formaggi, pasta fresca, frutta e verdura.
- Contenitori per yogurt, creme di formaggio, gelati e dessert.
- Vaschette di plastica porta-uova.
- Rete per frutta e verdura.
- Vaschette per alimenti e piccoli imballaggi in polistirolo.
- Buste per il confezionamento dei capi di abbigliamento come camicie, biancheria intima, calze e cravatte.
- Film d’imballaggio e film “a bolle” come quelli di elettrodomestici, mobili, confezioni regalo, articoli sportivi etc.
- Vasi per piante e fiori
- Cassette per prodotti ortofrutticoli e alimentari
- Sacchetti e buste di plastica
- Polistirolo da imballaggio

Cosa NON METTERE
- Giocattoli
- Piatti, bicchieri e posate in plastica usati
- Cartellette e portadocumenti
- Canne per irrigazione
- Grucce appendiabiti
- Videocassette
- Accessori per auto, bici e moto
- Imballaggi per colle, vernici, solventi e sacchi per materiale edile
- Piccoli elettrodomestici, articoli casalinghi e complementi d’arredo.

torna all'inizio
 


3. Vetro

Cosa METTERE
- Bottiglie di vetro di acqua, bibite, vino, latte e succhi di frutta etc.
- Vasetti di alimenti sott’olio, sott’aceti e confetture etc.
- Contenitori di vetro
- Bicchieri e vasi di vetro

Cosa NON METTERE
- Specchi
- Soprammobili
- Lampadine
- Tubi al neon
- Vetro in lastre come le finestre o i cristalli per autovetture
- Vetro pirex
- Occhiali

torna all'inizio
 


4. Alluminio e metallo

Cosa METTERE

- Lattine in alluminio
- Scatole e contenitori in latta per alimenti e prodotti per l'igiene personale
- Tappi e coperchi metallici
- Carta stagnola e vaschette di alluminio
- Bombolette spray esaurite
- Buste e sacchetti di patatine e surgelati
- Pellicole in alluminio

Cosa NON METTERE
- Oggetti in alluminio diversi dagli imballaggi
- Posate e piccoli oggetti metallici
- Imballaggi anche vuoti che hanno contenuto sostanze pericolose, vanno conferiti nei centri di raccolta dei rifiuti pericolosi.

torna all'inizio
 


5. Secco non riciclabile

Nel bidone del secco non riciclabile bisogna mettere tutti i rifiuti NON pericolosi che NON possono essere messi nella raccolta differenziata.

Cosa METTERE
- Contenitori e sacchetti accoppiati per alimenti come il sacchetto del caffè.
- Piatti bicchieri e posate di plastica sporchi;
- Cartoni del latte e delle bevande se nel tuo comune non è attiva la raccolta del tetrapak, per verificarlo vai sul sito www.tiriciclo.it;
- Carta oleata o plastificata per affettati, formaggi e focacce;
- Carta da forno
- Mozziconi di sigaretta
- Pannolini e assorbenti
- Lampadine
- Penne, pennarelli e biro
- Sacchi per aspirapolvere
- Giocattoli e soprammobili non in plastica
- Cd, musicassette, videocassette e custodie
- Oggetti, tubi e guanti in gomma
- Spugne sintetiche
- Spazzolini, collant, lamette, siringhe e rasoi
- Abiti e scarpe non riutilizzabili
- Cotton fioc e salviette per il trucco

Cosa NON METTERE
- Ceramica, porcellana, terracotta e cristallo
- Oggetti in plastica
- Materiali riciclabili
- Rifiuti pericolosi come oli, pile e farmaci
- Beni durevoli
- Elettrodomestici in genere
- Calcinacci, sassi e materiali da demolizioni edili.

torna all'inizio
 


6. Rifiuti domestici pericolosi

Sono sostanze molto inquinanti, dannose sia per l’uomo che per l’ambiente ed è necessario raccoglierle separatamente dagli altri rifiuti.
I rifiuti pericolosi sono contraddistinti dai seguenti simboli:
Spesso i raccoglitori per alcuni rifiuti pericolosi di origine domestica, come batterie esaurite e medicinali scaduti, si trovano vicino alle isole ecologiche o vicino a farmacie e rivenditori.

COSA COMPRENDONO:
- medicinali scaduti
- pile e batterie esaurite
- oli esausti da motore o da frittura e i loro contenitori
- tubi al neon e lampade fluorescenti
- solventi vernici inchiostri e relativi contenitori.
- acidi, rifiuti alcalini, prodotti fotochimici e relativi contenitori
- pesticidi e relativi contenitori
- bombolette spray che hanno contenuto sostanze pericolose.

torna all'inizio
 


7. Rifiuti ingombranti

I rifiuti ingombranti devono essere necessariamente conferiti nelle piazzole ecologiche.

Si suddividono in:
- Riciclabili: oggetti voluminosi in metallo, specchi e lastre di vetro, ramaglie e oggetti in plastica
- Non riciclabili: materassi, poltrone, divani e tappeti
- Beni durevoli: frigoriferi, surgelatori, congelatori, condizionatori d’aria e stufe, televisori e computer, lavatrici e lavastoviglie.

torna all'inizio
 

Azienda     |     Promozioni     |     Servizi     |     Fidelity     |     Rubriche     |     Punti Vendita     |     Area Riservata     |     Cookie Policy
Nuova Distribuzione SpA - Via Centro Industriale Europeo 33/35 - Turate (CO) - P.IVA 02366780969
Sede legale: VIA GRAMSCI N. 10 MONZA MB - Cap. Soc. Euro 2.600.000,00 i.v. - Iscritta al R.E.A. di MONZA E BRIANZA al n. 1439537


Sviluppo siti internet Como Agenzia Grafica Como
Orodietologia: nutrizione cellulare specifica attrezzatura e attrezzi per dentisti impianti industria alimentare e dolciaria Iperdý e Superdý Poltrona Sacco playspace Termoformatrici e blisteratrici

Utilizzando il sito, accetti che questo possa impostare cookie per consentire una migliore navigazione

Ok
accetto

Privacy
policy