Le nostre Rubriche | Le ricette

La spesa sostenibile
Fare una spesa sostenibile per l’ambiente, per la salute e per il portafoglio è possibile:

- Prodotti biologici
- Prodotti ecologici
- Prodotti vicino a te
- Riciclati e riciclabili
- Imballaggi ridotti
- Alimentazione ecologica e più naturale

Il cerca ricette
Ti proponiamo una raccolta di ricette, di ricette italiane della tradizione e di ricette da tutto il mondo, per scoprire il patrimonio della grande cucina

Le ricette del nostro Chef
Gaetano Gagliano è un cuoco, scrittore e chef a domicilio. Raccolte qui trovi alcune delle sue più invitanti ricette, selezionate per te

I menu di Superfish
SuperFish ti consiglia tantissime ricette per cucinare il pesce in modo semplice e genuino

Prodotti Biologici

facebook  Twitter  Aggiungi ai preferiti  Segnala via e-mail  Stampa questa pagina

Prodotti Biologici

Un prodotto biologico è un prodotto che deriva da un metodo di coltivazione che segue le tecniche di produzione da “agricoltura biologica” e da “allevamento biologico” definite e disciplinate a livello europeo dal Regolamento CE 834/07 e dal Regolamento di applicazione CE 889/08 che esclude l’uso di antiparassitari o concimi chimici di sintesi.

L’agricoltura biologica utilizza tecniche di produzione che minimizzino l’impatto sull’ecosistema rispettando la fertilità del suolo, i cicli naturali delle colture e l’equilibrio ambientale, operando nel modo più naturale possibile e permettendo di ottenere prodotti sani e gustosi. Si predilige l’utilizzo di fertilizzanti naturali, per difendere le colture si interviene con sostanze naturali vegetali, animali o minerali, e antiparassitari di origine naturale come rame e zolfo.

L’allevamento biologico prevede che gli animali siano alimentati con prodotti vegetali ottenuti da agricoltura biologica, prodotti preferenzialmente dalla stessa azienda o dello stesso comprensorio. L’allevamento biologico è strettamente legato alla terra, infatti, il numero dei capi che si possono allevare in azienda dipende dall’estensione della superficie di terreno disponibile. È preferibile allevare razze autoctone poiché sono più adattate alle condizioni ambientali locali e più resistenti alle malattie. Agli animali “biologici” non possono essere somministrati stimolanti della crescita o dell’appetito sintetici, conservanti e coloranti, sottoprodotti animali, escrementi o altri rifiuti animali, OGM, vitamine sintetiche.

Se vuoi portare sulla tua tavola alimenti che rispettano l’ambiente, l’uomo e gli animali dalla fase di coltivazione fino al confezionamento e alla distribuzione, scegli i prodotti biologici, sostieni la qualità, la stagionalità e la biodiversità.

1. Come si riconoscono?
2. Qual è la differenza?
3. La trasformazione dei prodotti biologici
4. Perchè costano di più?
5. Chi garantisce che il prodotto sia veramente biologico?

Come si riconoscono?

I prodotti biologici certificati si riconoscono dal logo a forma di foglia “Euro Leaf” che troviamo sulla confezione. Il logo garantisce che almeno il 95% degli ingredienti di origine agricola siano certificati bio, esclusi l’acqua, il sale, gli additivi e altri ingredienti non agricoli ammessi. Sull’etichetta oltre alle indicazioni obbligatorie per legge per tutti i prodotti alimentari deve esserci il codice dell'organismo di controllo, il riferimento all'autorizzazione del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali e il numero di codice attribuito all’operatore controllato.

Se un prodotto presenta una percentuale di ingredienti biologici inferiore al 95% non può essere denominato biologico ma in etichetta è riportata la percentuale esatta di ingredienti certificati bio e l'uso di ingredienti convenzionali non è limitato.

torna all'inizio
 


Qual è la differenza?

L’agricoltura tradizionale per mantenere elevate le rese utilizza prodotti chimici che poi vengono dispersi nelle falde acquifere, nei corsi d’acqua etc. I residui dei pesticidi che troviamo sugli alimenti che noi mangiamo sono presenti nei limiti previsti dalla legge ma, purtroppo, non si conoscono i danni che, a lungo andare, potrebbero causare al nostro organismo come intossicazioni croniche e intolleranze. Gli agricoltori biologici per combattere parassiti o erbe infestanti usano la rotazione delle culture, la lotta biologica e selezionano colture resistenti per evitare problemi. Inoltre, invece di usare conservanti e aromi aggiunti, sia gli agricoltori biologici sia gli addetti alla trasformazione cercano di mantenere il prodotto il più fresco possibile concentrandosi nella produzione di prodotti a carattere stagionale e regionale e sui mercati locali. Le analisi effettuate su alimenti da agricoltura biologica evidenziano valori di vitamine, di sostanza secca e di minerali superiori rispetto a quelli riscontrati nei prodotti coltivati con i metodi convenzionali.

Un prodotto biologico ha un sapore genuino perché è prodotto in modo naturale, tutela la salute del consumatore e dell’agricoltore, rispetta e salvaguarda l’ambiente.

torna all'inizio
 


La trasformazione dei prodotti biologici

I prodotti biologici non sono solamente prodotti freschi come frutta e verdura ma anche prodotti trasformati la cui lavorazione, distribuzione e vendita è progettata per raggiungere gli obiettivi degli agricoltori biologici, cioè la fornitura di alimenti freschi e genuini utilizzando un processo produttivo concepito nel rispetto della natura. La lavorazione dei prodotti biologici include una severa restrizione sull'uso di additivi e coadiuvanti di lavorazione, di fattori produttivi sintetizzati chimicamente e il divieto di usare organismi geneticamente modificati (OGM).

torna all'inizio
 


Perchè costano di più?

Perché hanno tempi di produzione più lunghi, talvolta richiedono maggior lavoro, e ci sono scarse economie di scala nella trasformazione e nella distribuzione, ferrei controlli e certificazioni nella produzione biologica. Questi costi dovrebbero essere considerati come il prezzo per la qualità del prodotto che è stato realizzato secondo i principi di protezione ambientale, benessere degli animali e un miglioramento sociale ed economico.

torna all'inizio
 


Chi garantisce che il prodotto sia veramente biologico?

I prodotti biologici sono il risultato di un metodo di produzione controllato in tutte le sue fasi. Il controllo e la certificazione sono affidati ad organismi di certificazione accreditati e autorizzati dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali che garantiscono il rispetto delle norme che regolano l’agricoltura biologica. Di seguito vi elenchiamo i principali enti di certificazione e i relativi siti internet che potete visitare per saperne di più:

- BIOAGRICERT – http://www.bioagricert.org/

- CCPB - Consorzio per il Controllo dei Prodotti Biologici - http://www.ccpb.it/

- ECOGRUPPO Italia -  http://www.ecocertitalia.org/

- ICEA – Istituto per la Certificazione Etica e Ambientale http://www.icea.info/

torna all'inizio
 

Azienda     |     Promozioni     |     Servizi     |     Fidelity     |     Rubriche     |     Punti Vendita     |     Area Riservata     |     Cookie Policy
Nuova Distribuzione SpA - Via Centro Industriale Europeo 33/35 - Turate (CO) - P.IVA 02366780969
Sede legale: VIA GRAMSCI N. 10 MONZA MB - Cap. Soc. Euro 2.600.000,00 i.v. - Iscritta al R.E.A. di MONZA E BRIANZA al n. 1439537


Sviluppo siti internet Como Agenzia Grafica Como
Orodietologia: nutrizione cellulare specifica attrezzatura e attrezzi per dentisti impianti industria alimentare e dolciaria Iperdý e Superdý Poltrona Sacco playspace Termoformatrici e blisteratrici

Utilizzando il sito, accetti che questo possa impostare cookie per consentire una migliore navigazione

Ok
accetto

Privacy
policy