Le nostre Rubriche | Le ricette

Impariamo a leggere l'etichetta
Saper leggere l'etichetta dei prodotti permettere al consumatore di compiere una scelta consapevole e di seguire una dieta sana.
Leggi anche:

- Marchi di qualità
- Etichetta nutrizionale

Il cerca ricette
Ti proponiamo una raccolta di ricette, di ricette italiane della tradizione e di ricette da tutto il mondo, per scoprire il patrimonio della grande cucina

Le ricette del nostro Chef
Gaetano Gagliano è un cuoco, scrittore e chef a domicilio. Raccolte qui trovi alcune delle sue più invitanti ricette, selezionate per te

I menu di Superfish
SuperFish ti consiglia tantissime ricette per cucinare il pesce in modo semplice e genuino

Etichetta nutrizionale

facebook  Twitter  Aggiungi ai preferiti  Segnala via e-mail  Stampa questa pagina

Etichetta nutrizionale

Merita un discorso a parte l’etichetta nutrizionale che da delle informazioni riguardo al valore energetico complessivo del prodotto e dei singoli nutrienti, proteine, carboidrati, grassi, fibre alimentari, sodio, vitamine e sali minerali, riferito a 100 g o 100 ml di prodotto alimentare. In aggiunta il produttore può decidere di inserire anche i valori nutrizionali relativi ad una porzione o a un singolo pezzo di prodotto, come ad esempio accade per i biscotti.

Le principali informazioni che troviamo sull’etichetta nutrizionale sono:

- Il valore energetico è la somma delle kcal e kJ, misura del sistema internazionale, fornite dalle proteine, dai carboidrati e dai grassi contenuti in 100 g o 100 ml di prodotto alimentare.

- I grassi hanno principalmente una funzione energetica, infatti, ogni grammo fornisce 9 kcal, inoltre, svolgono importanti funzioni nella regolazione ormonale.

- Le proteine sono i mattoncini necessari per costruire i muscoli, per permettere la loro contrazione e forniscono 4 kcal per ogni grammo di prodotto.

- I carboidrati sono la benzina del nostro organismo, forniscono energia e ciascun grammo fornisce 4 kcal.

In base alla quantità di informazioni che si vuole dare al cliente, esistono due tipologie di etichettature. La prima indica il valore energetico e la quantità di proteine, carboidrati e grassi mentre la seconda da maggiori informazioni e indica il valore energetico, la quantità di proteine, carboidrati, zuccheri, grassi, acidi grassi saturi, fibre alimentari e sodio. Inoltre è possibile riportare anche la quantità di altre sostanze come l’amido, i polialcoli, gli acidi grassi monoinsaturi, gli acidi grassi polinsaturi, il colesterolo, le vitamine o gli elementi minerali. Vediamoli nel dettaglio.

1. Valore energetico

Indica la quantità di energia fornita da 100 g di alimento ed è espressa in kcal (chilocalorie) e kJ (chilo joule), quest’ultimo corrisponde all’unità di misura del calore nel sistema internazionale. Le kilocalorie totali di un alimento sono dipendono dalla quantità di grassi, proteine e carboidrati presenti nell’alimento.

È possibile verificare la veridicità del valore energetico presente sulle etichette effettuando un banale calcolo:

valore energetico in kcal = 4* (g di proteine + g di carboidrati) + 9* (g di grassi)

dove:

- 4 sono le kcal fornite sia da un grammo di proteine che da un grammo di carboidrati;
- 9 sono le kcal fornite da un grammo di grasso.

Per avere il valore in kJ è necessario moltiplicare le kcal per il fattore di conversione 4,186.

2. Grassi

Hanno principalmente una funzione energetica ma svolgono importanti funzioni anche nella regolazione ormonale e nell’isolamento corporeo. L’apporto energetico fornito dai grassi è di 9Kcal/g ma differiscono sul piano della qualità:

a. Grassi saturi sono necessari per il nostro organismo ma vanno consumati con moderazione, circa il 7-10% delle kcal totali giornaliere poiché tendono a depositarsi sulle pareti delle arterie e a innalzare il colesterolo cattivo (LDL).

b. Grassi insaturi rappresentano circa il 20% delle calorie totali, alcuni di questi sono essenziali in quanto il nostro organismo non è in grado di produrli da solo e devono essere necessariamente introdotti con la dieta. Si suddividono in polinsaturi e monoinsaturi e sono efficaci nel diminuire il livello di colesterolo cattivo (LDL) e a innalzare il livello di colesterolo buono (HDL).

c. Grassi idrogenati o trans la dose consigliata è quasi pari a zero e non sono utili al nostro organismo perché determinano un innalzamento del colesterolo “cattivo” (LDL) una diminuzione del colesterolo “buono” (HDL) e un incremento dei livelli di trigliceridi presenti nel sangue.

3. Colesterolo

È consigliata l’assunzione non superiore a 300 mg al giorno. Si trova solo nei prodotti di origine animale ed è anche prodotto direttamente dal nostro organismo perché svolge numerosi funzioni.

4. Sodio

Il livello raccomandato di assunzione è di circa1,5-8 grammi di sale di cui il sodio è un componente principale. Il sodio un componente importante per il nostro organismo ma un consumo eccessivo potrebbe causare ipertensione, soprattutto nei soggetti più sensibili.

5. Proteine

Sono il principale costituente dei muscoli e ne regolano la contrazione. La dose giornaliera consigliata è del 15-20% dell’apporto calorico giornaliero che corrisponde a circa 1 g di proteine per Kg di peso corporeo. Della quantità di proteine totali i 2/3 dovrebbero essere di origine animale, perché sono proteine di elevata qualità, e 1/3 di origine vegetale.

6. Carboidrati
Svolgono una funzione energetica nel nostro organismo. Se sono assunti in eccesso vengono convertiti in grasso. L’assunzione raccomandata è del 50-55% delle kcal totali. Un’etichetta più dettagliata permette di individuare se i carboidrati sono semplici (zuccheri), complessi (amidi) o fibra alimentare. Tale distinzione sarebbe utile in quanto è consigliabile non assumere più del 10-12% di carboidrati semplici perché hanno un indice glicemico più elevato rispetto ai carboidrati complessi, anche se apportano entrambi 4 kcal/g. La razione giornaliera di fibra alimentare è di 20-35 g al giorno, è introdotta con gli alimenti di origine vegetale come frutta e verdura ed ogni grammo di fibra apporta 2 kcal. La fibra alimentare non è un nutriente ma è molto importante per gli effetti funzionali e metabolici che svolge come ad esempio aumenta il senso di sazietà e migliora la funzionalità intestinale poiché è resistente agli enzimi digestivi umani.

7. Vitamine e minerali

I valori di vitamine e minerali possono essere riportati solo se presenti in quantità significative e oltre alla quantità deve essere indicata la percentuale di razione giornaliera raccomandata (RDA).

Azienda     |     Promozioni     |     Servizi     |     Fidelity     |     Rubriche     |     Punti Vendita     |     Area Riservata     |     Cookie Policy
Nuova Distribuzione SpA - Via Centro Industriale Europeo 33/35 - Turate (CO) - P.IVA 02366780969
Sede legale: VIA GRAMSCI N. 10 MONZA MB - Cap. Soc. Euro 2.600.000,00 i.v. - Iscritta al R.E.A. di MONZA E BRIANZA al n. 1439537


Sviluppo siti internet Como Agenzia Grafica Como
Orodietologia: nutrizione cellulare specifica attrezzatura e attrezzi per dentisti impianti industria alimentare e dolciaria Iperdý e Superdý Poltrona Sacco playspace Termoformatrici e blisteratrici

Utilizzando il sito, accetti che questo possa impostare cookie per consentire una migliore navigazione

Ok
accetto

Privacy
policy